Follow by Email

22 aprile 2012

Banana Cake


 Oggi ho sperimentato questa ricetta americana, tratta direttamente dal sito Joy of Baking. E' piaciuta moltissimo, il gusto della banana è pronunciato e si sposa benissimo con la copertura di crema al burro e cioccolato. E' morbidissima e davvero gustosa. Come si fa?





BANANA CAKE:
2 banane grosse e mature
80 ml di panna acida
2 uova grandi
200 g di zucchero
230 g di farina
3/4 di cucchiaino di lievito in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 di cucchiaino di sale
1/4 di cucchiaino di cannella
140 g di burro morbido
per la copertura:
90 g di cioccolato fondente
110 g di burro morbido
120 g di zucchero a velo
Frullare le banane assieme alla panna acida e alle uova e tenere da parte.
Servendosi di un robot o di una impastatrice mescolare tutti gli ingredienti secchi, farina, zucchero, lievito, bicarbonato, sale e cannella e unire metà del composto di banane e il burro morbido.
Amalgamare brevemente e aggiungere il resto del composto di banane in due volte senza impastare troppo, per evitare di attivare il glutine che renderebbe la torta meno friabile.
Imburrare uno stampo di 26 cm di diametro e versare il composto.
Cuocere in forno caldo a 180° per 35/40 minuti. Verificare la cottura inserendo uno stecchino e assicurarsi che esca asciutto.
Una volta raffreddata può essere gustata con zucchero a velo spolverizzato oppure ricoperta con la crema al burro e cioccolato.

Crema al burro e cioccolato:
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o al microonde.
Sbattere il burro morbido con le fruste elettriche per almeno 3 minuti.
Aggiungere lo zucchero e montare bene.
Unire in ultimo il cioccolato fuso raffreddato.
Spalmare sulla torta e decorare a piacere.

20 aprile 2012

Semifreddo Panna e Fragole


SEMIFREDDO PANNA E FRAGOLE

1 kg di fragole
500 ml di panna fresca
300 g di zucchero
succo di 1/2 limone
1/2 bustina di gelatina alimentare oppure 3/4 fogli di colla di pesce
pan di spagna a fette
liquore tipo strega o maraschino
Frullare le fragole con lo zucchero e il succo di limone. Prelevarne una piccola parte in una tazza e scaldarla in un pentolino. Aggiungere alle fragole calde la gelatina (tipo tortagel) oppure la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata, e mescolare bene per scioglierla. Aggiungere al resto delle fragole frullate. Montare la panna senza zuccherarla e unirla alle fragole frullate mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
Su una teglia con carta da forno sistemare un anello di acciaio (vanno benissimo gli stampi a cerniera senza usare il fondo) e creare la base con il pan di spagna tagliato a fette*. Inzuppare con una bagna fatta con acqua, zucchero e maraschino.
Versare ora metà del composto di fragole e panna, fare un altro strato di pan di spagna e inzupparlo nuovamente. Completare con il resto del composto di panna e fragole e mettere in congelatore.
Quando la torta è ben congelata sformare su un piatto e decorare a piacere, ricoprendola con panna montata e fragole fresche, oppure velando la superficie con una riduzione di fragole per renderla lucida (fragole e zucchero cotte in un tegame e raffreddate).
Togliere dal freezer 2 ore prima di servirla.

*Un consiglio:
per la base di pan di spagna non occorre improvvisarsi geometri per rivestire il fondo...
E' sufficiente tagliare un comune pan di spagna a fette di circa 1 cm e sistemarle ordinatamente su un tagliere. Poi con lo stampo ad anello appoggiarlo sopra e ruotarlo per tagliare tutte le fette in un solo momento. In questo modo avremo le fette perfettamente sagomate.

15 aprile 2012

Torta della Nonna


TORTA DELLA NONNA

1 dose di pasta frolla
1 dose di crema pasticcera
30 gr di pinoli
1 uovo
zucchero a velo

Preparare la frolla, prelevarne circa 3/4 e stenderla fino al diametro della teglia scelta.
Imburrare una teglia rotonda a bordi alti e stendere la frolla bucherellando il fondo con una forchetta.
Preparare la crema pasticcera e versare all'interno della tortiera, sulla frolla.
Stendere la frolla rimasta e coprire la crema sigillando i bordi.
Spennellare con l'uovo sbattuto e cospargere di pinoli.
Cuocere in forno caldo a 180° per 30-40 minuti.
Sformare la crostata quando è ben fredda.
Spolverizzare con abbondante zucchero a velo.


Tiramisù con Fragole & Mascarpone

13 aprile 2012

Brownies

Dal momento che in cucina c'era tutta questa cioccolata 
mi sono lasciata prendere la mano e ho provato anche i brownies.
Non sono altro che quadrotti di torta al cioccolato abbastanza tenera
tipo la nostra torta cioccolatino o tenerina.
Buonissimi!!!

BROWNIES

150 g di cioccolato fondente
110 g di burro
15 g di cacao amaro
200 g di zucchero
3 uova
95 g di farina
1/4 di cucchiaino di sale
125 g di gocce di cioccolato (a piacere)

 
Sciogliere il burro e il cioccolato fondente a bagnomaria o al microonde.
Aggiungervi lo zucchero e il cacao e sbattere con le fruste elettriche.
Unire le uova, una alla volta e per ultimo la farina e il sale.
Ungere una tortiera rotonda del diametro di 26/28 cm. e foderare il fondo con carta da forno.
Cuocere in forno caldo a 180° per 25 minuti, facendo la prova stecchino.
E' una torta piuttosto umida, quindi cercate di non cuocerla troppo, perchè una volta raffreddata risulterebbe un po' stopposa.
Dopo 5 minuti sformare su un piatto e raffreddare.
Servire tagliata a quadrotti.

Scones

Oggi ho sperimentato due nuove ricette americane.
Tutto è nato dalla necessità di cominciare a smaltire la quantità
industriale di uova di pasqua che hanno ricevuto le mie figlie.
Spulciando tra le ricette "golose" che mi hanno sempre incuriosita ho trovato gli "scones",
che tradotto credo significhi focaccine.
In effetti l'impasto crudo si presenta più come una frolla,
va steso in forma circolare e tagliato a spicchi.
Ne risulta una focaccina non troppo dolce e friabile.
Mi sembrano adatti ad una merenda o alla colazione
perchè hanno un gusto un po' asciutto.
Però forse serviti tiepidi con un po' di gelato o di crema... 

08 aprile 2012

Treccia di Pasqua


Questo è il centrotavola che ho preparato per il pranzo pasquale.
Ho impastato la pasta per il pane, l'ho divisa in tre parti, e formato tre filoncini.
Uno l'ho farcito con caciocavallo tritato, uno con salame tritato e l'ultimo con olive.
Ho cosparso ogni filoncino con semi diversi, di lino, sesamo e papavero, e ho formato una treccia.
Ho sistemato quattro uova crude che ho poi "ingabbiato" con due striscioline di pasta e l'ho messo a cuocere per circa mezz'ora, giusto in tempo per l'inizio del pranzo.
Bello da vedere, buon da mangiare!
Buona Pasqua.

Torta Pasquale


03 aprile 2012

Ciambelline al vino




Questa ricetta arriva direttamente da Maria,
che ci ha calorosamente ospitati qualche anno fa,
nella sua casa di Roma, in occasione di uno splendido viaggio fatto in compagnia di amici.

Queste ciambelline hanno il pregio di essere fatte con olio di oliva e vino bianco,
non contengono uova nè burro e sono come le ciliegie: ...una tira l'altra...impossibile smettere!




Ciambelline al Vino:

1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
1/2 bicchiere di zucchero
farina q.b.
semi di anice
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
zucchero di canna per decorare


In una terrina versare olio, vino e zucchero. Aggiungervi il lievito e i semi di anice (secondo il proprio gusto). Mescolare con una forchetta e aggiungere farina fino ad ottenere un impasto compatto ma morbido.
Prendendo la pasta un po' per volta fare dei rotolini dello spessore di 1 cm e ritagliare dei bastoncini di 10/12 cm sufficienti a realizzare delle ciambelline.
Passarle in un piattino con zucchero di canna e sistemare su una teglia rivestita di carta da forno.
Cuocere in forno caldo a 170° per 20 minuti.
Raffreddare e servire. Ottime a fine pasto con un buon bicchiere di vino bianco.
Con questa dose si ottengono circa 30/35 ciambelline.