Follow by Email

30 luglio 2013

Sughi



I Sughi sono un dolce tipico della tradizione contadina emiliana. E' un budino di mosto d'uva nera, in questo caso salamino, quello che per intenderci dà vita al Lambrusco.
Ogni anno dalla nostra vigna produciamo il lambrusco che orgogliosamente portiamo in tavola e offriamo agli amici, oltre naturalmente ad utilizzare parte del mosto per preparare questa squisitezza! Io addirittura ne conservo qualche bottiglia in congelatore per gustarmi i sughi anche quando non è stagione. Il mosto si può reperire facilmente nelle cantine nei mesi della vendemmia. Occorre farlo bollire per togliere le impurità che affiorano in superficie e poi si può utilizzare oppure, come faccio io, congelare in bottiglie.

Sughi

750 ml di mosto cotto
2 cucchiai di farina
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di cacao (a piacere)

In un tegame versare farina, zucchero e cacao. Il cacao è una mia aggiunta personale per togliere un pochino di acidità al mosto, ma si può tranquillamente omettere.
Versare il mosto gradualmente per evitare la formazione di grumi e porre sul fuoco.
Portare ad ebollizione per 3 minuti e versare in coppette individuali.
La dose di farina è indicativa. A me piacciono i sughi morbidi, dalla consistenza di budino, ma c'è chi li ama addirittura duri, da tagliare quasi a fette, perciò regolatevi in base al vostro gusto.

Buon appetito!

23 luglio 2013

Semifreddo Pralinato & Cioccolato


Il pralinato che ho preparato ieri non è stato proprio un caso. Mio marito lo adora, e visto che oggi è il suo compleanno gli ho preparato una grandissima torta semifreddo al quale ho aggiunto abbondante pralinato alla nocciola, oltre a cioccolato tritato. Un buon pan di spagna al cioccolato e una bagna al Rum...dal gusto piuttosto deciso ne hanno fatto un semifreddo squisito!

Semifreddo Pralinato & Cioccolato

1 Pan di Spagna al Cioccolato
1 dose di Crema Pasticcera
500 ml di panna fresca
100 g di zucchero semolato
150 g di cioccolato tritato
7/8 cucchiai di Pralinato alla Nocciola + 2/3 cucchiai per guarnire
Bagna al Rum

Tagliare in tre parti il Pan di Spagna al cioccolato. Montare la panna con lo zucchero. Con una frusta rendere omogenea la crema pasticcera e unire la panna montata. Aggiungere il pralinato alla nocciola e il cioccolato tritato. Preparare la bagna facendo bollire 100 ml di acqua con 100 g di zucchero e una volta freddo aromatizzare con il Rum.

Nella tortiera apribile dove avete cotto il pan di spagna sistemare il primo disco sul fondo e bagnare con la bagna. Versare 1/3 della crema al pralinato e coprire con il secondo disco di pan di spagna. Premere bene e bagnare nuovamente. Versare 1/3 della crema, sistemare il terzo disco di Pan di Spagna e bagnare. 
Mettere in congelatore per qualche ora e conservare la crema rimasta in frigorifero.

Una volta congelata togliere l'anello e cospargere la superficie e i bordi con la crema al pralinato. Sostenendo la torta da sotto con una mano fare aderire il pralinato ai bordi della torta. Sistemare la torta in un piatto da portata e decorare la superficie a piacere. Io ho fatto delle righe un po' a zig-zag con un cono di carta forno riempito di Nutella.

Buon Appetito e... Buon Compleanno a mio marito Roberto!


22 luglio 2013

Pralinato alla nocciola

Il pralinato alla nocciola è una vera golosità. Aggiunto alla crema o alla panna in un semifreddo dona un gusto diverso al dolce e una piacevole nota croccante. Si può fare facilmente in casa...così:

Pralinato alla Nocciola

200 g di nocciole tostate e pelate (o mandorle)
200  g di zucchero 
1/2 bicchiere d'acqua





 Versare poca acqua (meno di mezzo bicchiere) in una          casseruola.


Aggiungere ora lo zucchero (stesso peso delle nocciole) e fare caramellare senza mescolare, finchè il caramello imbiondisce.




Aggiungere ora le nocciole (oppure mandorle, o ancora mandorle e nocciole) e mescolare con un cucchiaio di legno.


Il composto acquisterà un aspetto sabbioso per effetto del raffreddamento dello zucchero, che si attaccherà alle nocciole.


Continuare a mescolare finchè lo zucchero ritornerà ad essere liquido e assumerà la tipica colorazione del caramello.



Facendo molta attenzione a non bruciarsi versare il composto su carta da forno.

Una volta raffreddato e indurito spezzettare il croccante e frullare nel robot fino ad ottenere una polvere.
Si conserva in frigorifero per qualche mese.

Buon appetito!